PREGHIERA DELLE 7 DOMENICHE DI           SAN GIUSEPPE


Preghiera delle "Sette domeniche" per implorare l'aiuto di San Giuseppe, in onore delle 7 gioie ed i 7 dolori di San Giuseppe.


Questa orazione si deve recitare nelle sette domeniche che precedono il 19 marzo, giorno della festa di San Giuseppe, per invocarne l'intercessione.


Dedicate pochi minuti del vostro tempo per la preghiera delle "Sette domeniche" a San Giuseppe, attraverso la quale si invoca la sua potente intercessione.

Per le sette domeniche antecedenti la Festività di san Giuseppe (19 marzo) è possibile recitare le seguenti formule devozionali in onore del Santo, per implorare il suo aiuto. 

Dopo ogni orazione si raccomanda di recitare 1 Pater, 1 Ave Maria, 1 Gloria. Naturalmente queste orazioni, vanno recitate con uno spirito sereno e predisposto per la preghiera.

Introduzione alle orazioni

Nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

O Maria, concepita senza peccato. Pregate per noi che ricorriamo a voi.

San Giuseppe. Prega per noi.

Prima DOMENICA

O Sposo purissimo di Maria, glorioso san Giuseppe. Come fu grande il travaglio e l'angustia del tuo cuore nella perplessità di abbandonare la Tua illibatissima Sposa. Così fu inesplicabile la Tua gioia quando, dall'angelo Gabriele, Ti fu rivelato il Mistero sommo dell'Incarnazione.

Per quel Tuo dolore e per quella Tua gioia Ti preghiamo di consolare ora e negli estremi dolori la nostra anima. Con la gioia di una buona vita e di una santa morte, simile alla Tua in mezzo a Gesù e a Maria.

I Domenica

Dolore (Matteo 1, 19): Il dubbio di San Giuseppe
Gioia (Matteo 1, 20): Il messaggio dell'angelo

                                                              Preghiera

O San Giuseppe, la cui protezione è così grande, così forte, così sollecita davanti al trono di Dio, ti affido tutti i miei interessi e i miei desideri.

O San Giuseppe, assistimi con la tua potente intercessione, e ottieni per me dal tuo Figlio divino tutte le benedizioni spirituali attraverso Gesù Cristo, nostro Signore, di modo che essendomi affidato al tuo potere celeste possa offrire il mio ringraziamento e il mio omaggio al più amorevole dei padri.

O San Giuseppe, non mi stanco mai di contemplare te e Gesù addormentato tra le tue braccia; non oso avvicinarmi mentre Egli riposa accanto al tuo cuore. Stringilo in nome mio e bacia il Suo capo per me, e chiedigli di restituire il bacio quando sarò sul letto di morte. San Giuseppe, patrono delle anime che stanno per morire, prega per me.
Amen.

Seconda DOMENICA

O felicissimo Patriarca, glorioso san Giuseppe, che fosti prescelto all'ufficio di Padre putativo dell'Uomo Dio. Quel grande dolore che sentisti nel veder nascere in tanta povertà il Bambino Gesù, Ti si cambiò subito in giubilo celeste nell'udire l'armonia angelica e nel vedere la gloria di quella risplendentissima notte.

Per quel Tuo dolore e per quella Tua gioia Ti supplichiamo d'impetrarci che, dopo il cammino di questa vita, anche noi possiamo udire le lodi angeliche e godere gli splendori della gloria celeste.

II Domenica
Dolore (Luca 2, 7): La povertà della nascita di Gesù
Gioia (Luca 2, 10-11): La nascita del Salvatore

                                                                                 Preghiera

O San Giuseppe, la cui protezione è così grande, così forte, così sollecita davanti al trono di Dio, ti affido tutti i miei interessi e i miei desideri.

O San Giuseppe, assistimi con la tua potente intercessione, e ottieni per me dal tuo Figlio divino tutte le benedizioni spirituali attraverso Gesù Cristo, nostro Signore, di modo che essendomi affidato al tuo potere celeste possa offrire il mio ringraziamento e il mio omaggio al più amorevole dei padri.

O San Giuseppe, non mi stanco mai di contemplare te e Gesù addormentato tra le tue braccia; non oso avvicinarmi mentre Egli riposa accanto al tuo cuore. Stringilo in nome mio e bacia il Suo capo per me, e chiedigli di restituire il bacio quando sarò sul letto di morte. San Giuseppe, patrono delle anime che stanno per morire, prega per me.
Amen.

Terza DOMENICA

O Esecutore obbedientissimo delle Leggi divine, glorioso san Giuseppe, il Sangue preziosissimo che effuse nella Circoncisione il Bambino Redentore Ti trafisse il cuore. Ma, il Nome di Gesù, Te lo ravvivò, riempiendolo di gioia.

Per quel Tuo dolore e per quella Tua gioia ottienici che, tolto da noi ogni vizio in vita, col Nome santissimo di Gesù nel cuore e sulle labbra, giubilanti spiriamo.

III Domenica
Dolore (Luca 2, 21): La circoncisione
Gioia (Matteo 1:25): Il Santo Nome di Gesù

                                                                        Preghiera

O San Giuseppe, la cui protezione è così grande, così forte, così sollecita davanti al trono di Dio, ti affido tutti i miei interessi e i miei desideri.

O San Giuseppe, assistimi con la tua potente intercessione, e ottieni per me dal tuo Figlio divino tutte le benedizioni spirituali attraverso Gesù Cristo, nostro Signore, di modo che essendomi affidato al tuo potere celeste possa offrire il mio ringraziamento e il mio omaggio al più amorevole dei padri.

O San Giuseppe, non mi stanco mai di contemplare te e Gesù addormentato tra le tue braccia; non oso avvicinarmi mentre Egli riposa accanto al tuo cuore. Stringilo in nome mio e bacia il Suo capo per me, e chiedigli di restituire il bacio quando sarò sul letto di morte. San Giuseppe, patrono delle anime che stanno per morire, prega per me.
Amen.


Quarta DOMENICA

O fedelissimo santo, che fosti messo a parte nei Misteri della nostra Redenzione. Glorioso san Giuseppe, se la profezia di Simeone di ciò che Gesù e Maria stavano per patire, Ti cagionò uno spasimo di morte, Ti ricolmò anche di una gioia beata per la salvezza e la gloriosa Resurrezione. Che insieme predisse dover seguire d'innumerevoli anime.

Per quel Tuo dolore e per quella Tua gioia impetraci, che anche noi siamo nel numero di quelli che, per i meriti di Gesù e per intercessione della Vergine Maria, debbano gloriosamente risorgere.

IV Domenica
Dolore (Luca 2, 34): La profezia di Simeone
Gioia (Luca 2, 38): Gli effetti della redenzione

                                                                                     Preghiera

O San Giuseppe, la cui protezione è così grande, così forte, così sollecita davanti al trono di Dio, ti affido tutti i miei interessi e i miei desideri.

O San Giuseppe, assistimi con la tua potente intercessione, e ottieni per me dal tuo Figlio divino tutte le benedizioni spirituali attraverso Gesù Cristo, nostro Signore, di modo che essendomi affidato al tuo potere celeste possa offrire il mio ringraziamento e il mio omaggio al più amorevole dei padri.

O San Giuseppe, non mi stanco mai di contemplare te e Gesù addormentato tra le tue braccia; non oso avvicinarmi mentre Egli riposa accanto al tuo cuore. Stringilo in nome mio e bacia il Suo capo per me, e chiedigli di restituire il bacio quando sarò sul letto di morte. San Giuseppe, patrono delle anime che stanno per morire, prega per me.
Amen.

Quinta DOMENICA

O vigilantissimo Custode, familiare intrinseco dell'incarnato Figlio di Dio. Glorioso san Giuseppe, quanto penasti nel sostentamento e nel servizio al Figlio dell'Altissimo, particolarmente nella Fuga che doveste fare in Egitto. Ma quanto gioisti, avendo sempre con Te lo stesso Dio, e nel veder cadere a terra gli idoli degli Egiziani.

Per quel Tuo dolore e per quella Tua gioia impetraci che, tenendo lontano da noi il tiranno infernale, specialmente con la fuga dalle occasioni pericolose, cada dal nostro cuore ogni idolo di affetto terreno. E, tutti impiegati nel servizio di Gesù e di Maria, per loro solamente viviamo e felicemente moriamo.

V Domenica
Dolore (Matteo 2, 14): La fuga in Egitto
Gioia (Isaia 19, 1): Il rovesciamento degli idoli egiziani

                                                                                      Preghiera

O San Giuseppe, la cui protezione è così grande, così forte, così sollecita davanti al trono di Dio, ti affido tutti i miei interessi e i miei desideri.

O San Giuseppe, assistimi con la tua potente intercessione, e ottieni per me dal tuo Figlio divino tutte le benedizioni spirituali attraverso Gesù Cristo, nostro Signore, di modo che essendomi affidato al tuo potere celeste possa offrire il mio ringraziamento e il mio omaggio al più amorevole dei padri.

O San Giuseppe, non mi stanco mai di contemplare te e Gesù addormentato tra le tue braccia; non oso avvicinarmi mentre Egli riposa accanto al tuo cuore. Stringilo in nome mio e bacia il Suo capo per me, e chiedigli di restituire il bacio quando sarò sul letto di morte. San Giuseppe, patrono delle anime che stanno per morire, prega per me.
Amen.

Sesta DOMENICA

O angelo della Terra, glorioso san Giuseppe, che ai Tuoi cenni ammirasti, soggetto, il Re del Cielo. Se la Tua consolazione nel ricondurlo dall'Egitto divenne dolore per il timore di Archelao, assicurato dall'angelo, gioioso con Gesù e Maria dimorasti in Nazareth.

Per quel Tuo dolore e per quella Tua gioia impetraci che, sgombrato il nostro cuore dai timori nocivi, godiamo pace di coscienza e sicuri viviamo con Gesù e Maria e in mezzo a loro moriamo.

VI Domenica
Dolore (Matteo 2, 22): Il ritorno dall'Egitto
Gioia (Luca 2, 39): La vita con Gesù e Maria a Nazareth

                                                                                    Preghiera

O San Giuseppe, la cui protezione è così grande, così forte, così sollecita davanti al trono di Dio, ti affido tutti i miei interessi e i miei desideri.

O San Giuseppe, assistimi con la tua potente intercessione, e ottieni per me dal tuo Figlio divino tutte le benedizioni spirituali attraverso Gesù Cristo, nostro Signore, di modo che essendomi affidato al tuo potere celeste possa offrire il mio ringraziamento e il mio omaggio al più amorevole dei padri.

O San Giuseppe, non mi stanco mai di contemplare te e Gesù addormentato tra le tue braccia; non oso avvicinarmi mentre Egli riposa accanto al tuo cuore. Stringilo in nome mio e bacia il Suo capo per me, e chiedigli di restituire il bacio quando sarò sul letto di morte. San Giuseppe, patrono delle anime che stanno per morire, prega per me.
Amen.

Settima ed ultima DOMENICA

O esemplare di ogni santità, glorioso san Giuseppe, smarrito che avesti senza Tua colpa il fanciullo Gesù, per tre giorni con maggior dolore lo cercasti finché, con sommo giubilo, godesti della Tua vita ritrovata nel Tempio fra i Dottori.

Per quel Tuo dolore e per quella Tua gioia Ti supplichiamo, col cuore sulle labbra, ad interporti affinché non ci giunga mai di perdere, per grave colpa, Gesù. Ma, se per somma disgrazia, Lo perdessimo, con accorato dolore Lo ricerchiamo, finché favorevole Lo ritroviamo, particolarmente alla nostra morte. Per passare a goderlo in cielo ed ivi, con Te in eterno, cantare le Sue divine misericordie.

Prega per noi, glorioso san Giuseppe, Gesù Cristo Signore nostro. Affinché siamo fatti degni delle Sue promesse.

VII Domenica
Dolore (Luca 2, 45): La perdita del Bambino Gesù
Gioia (Luca 2, 46): Il ritrovamente del Bambino Gesù al Tempio

                                                                                  Preghiera

O San Giuseppe, la cui protezione è così grande, così forte, così sollecita davanti al trono di Dio, ti affido tutti i miei interessi e i miei desideri.

O San Giuseppe, assistimi con la tua potente intercessione, e ottieni per me dal tuo Figlio divino tutte le benedizioni spirituali attraverso Gesù Cristo, nostro Signore, di modo che essendomi affidato al tuo potere celeste possa offrire il mio ringraziamento e il mio omaggio al più amorevole dei padri.

O San Giuseppe, non mi stanco mai di contemplare te e Gesù addormentato tra le tue braccia; non oso avvicinarmi mentre Egli riposa accanto al tuo cuore. Stringilo in nome mio e bacia il Suo capo per me, e chiedigli di restituire il bacio quando sarò sul letto di morte. San Giuseppe, patrono delle anime che stanno per morire, prega per me.
Amen.

Preghiera finale

Ti supplichiamo, Signore, di essere aiutati dai meriti dello Sposo della Tua Santissima Madre; affinché, ciò che non ottengono le nostre forze, ci sia donato dalla Tua intercessione. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Amen.